ARABIA SAUDITA

SCOPRI L' ARABIA SAUDITA

A partire dal 27 Settembre 2019, l'Arabia Saudita ha aperto al turismo internazionale. I visitatori dall'Italia possono ottenere un visto elettronico per l'Arabia Saudita, tramite il seguente sito:  https://visa.visitsaudi.com .

Tramite il predetto sito è possibile ottenere informazioni utili per la programmazione di un viaggio nel Regno.

Il governo, con il sostegno della Saudi Commission for Tourism and National Heritage (SCTH), e in linea con la Vision 2030 e gli obiettivi del National Trasfomation Program 2020 (NTP), sta sviluppando ambiziosi progetti per potenziare il settore, ampliando l'offerta per il turismo domestico e avviando nuove procedure e regolamenti per il turismo in entrata da paesi terzi. 

Tra i progetti lanciati nell'ambito della Saudi Vision 2030 per rafforzare il settore turistico, c'è la costruzione della più grande città di intrattenimento culturale e sportivo del mondo, Al Qiddiya, che sorgerà nei pressi di Riyadh. La prima pietra è stata posata nell'aprile del 2018. Altro ambizioso progetto è il Red Sea Project, la cui prima fase sarà avviata nel 2019 e completata nell'ultimo trimestre del 2022. Il Red Sea Project si svilupperà su oltre 50 isole naturali situate nella costa occidentale tra le città di Umluj e Al Wajh, nel Mar Rosso.

L'area interessata dal progetto include siti di montagna, spiagge, vulcani, riserve naturali e siti archeologici, come ad esempio il sito archeologico di Mada'in Saleh, iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il patrimonio archeologico e culturale del Regno è vastissimo.

Ad oggi, sono 5 i siti archeologici riconosciuti come Patrimonio Mondiale UNESCO.

LE RELAZIONI BILATERALI TRA L'ARABIA SAUDITA E L'ITALIA

Il Regno dell'Arabia Saudita intrattiene ottime relazioni con l'Italia fin dal 1932 quando, con la firma del Trattato di Amicizia, furono stabiliti reciproci rapporti diplomatico-consolari.

Nel 1951, venne aperta a Roma la Legazione del Regno dell'Arabia Saudita, elevata al rango di Ambasciata nel 1958.

Nel corso degli anni, l'Arabia Saudita e l'Italia hanno costantemente rafforzato le relazioni di amicizia e cooperazione, tramite il susseguirsi di visite di stato tra le massime autorità e la stipula di accordi in diversi settori. La cooperazione bilaterale ha registrato negli ultimi anni progressi positivi nel settore commerciale, politico, culturale e della sicurezza.

Nell'ambito degli scambi commerciali, l'Italia è un partner privilegiato del Regno, posizionandosi al nono posto nella classifica dei Paesi fornitori dell'Arabia Saudita.

Ad oggi, più di settanta aziende italiane operano nel Regno in rilevanti settori, contribuendo all'implementazione dei progetti promossi nell'ambito della Saudi Vision 2030.

La Saudi Vision 2030 è il piano di sviluppo socio-economico approvato dal Consiglio dei Ministri del Regno, il 25 aprile 2016. Saudi Vision 2030 pone l’accento sulle riforme strutturali, le privatizzazioni e lo sviluppo delle piccole e medie imprese, con l'obiettivo di diversificare l'economia, creare nuove opportunità di lavoro e innalzare la qualità della vita nel paese.